Termometri per misurare la febbre, perché scegliere un modello digitale

Nella scelta di un buon termometro digitale va messa in conto, fra i vari aspetti, la tempistica. Non tutti i tempi di misurazione della febbre, infatti, sono uguali e variano a seconda del modello. Sul mercato è possibile trovare modelli in grado di misurare la febbre a tempo record, in un arco fra i 5 e i 10 secondi, altri che impiegano fino a un minuto e mezzo. Ma esistono anche termometri a infrarossi in grado di misurare la temperatura in un lampo, fra 1 e 3 secondi, soprattutto se ci si riferisce ai modelli frontali. Altri fattori di rilievo da considerare attengono alla sicurezza. In alcuni modelli sono presenti delle coperture a fini protettivi, quali copri-sonda o altri accessori protettivi che contribuiscono anche a mantenere un grado di igiene più alto. Attenzione, però, a non tenere queste componenti alla portata dei più piccoli che potrebbero ingerirle.

Fra i termometri più diffusi sul mercato si segnalano i modelli a infrarossi, strumenti di massima precisione per tutta la famiglia, particolarmente utili in presenza di bambini piccoli, non soltanto per evitare loro il fastidio del test ascellare, ma anche perché con questi strumenti è possibile rilevare la temperatura corporea anche nel sonno. Quando si parla di modelli a infrarossi si fa riferimento a tre tipologie di termometro: auricolare, frontale e a distanza. Il primo rileva la temperatura in un tempo medio di 2 secondi, attenzione però a non usarlo in presenza di infezioni all’orecchio che potrebbero alterare il dato. Prima di usarlo, inoltre, va pulito accuratamente l’orecchio dall’eventuale cerume e bisogna sterilizzare il sensore del termometro prima di inserirlo nel padiglione auricolare per effettuare la misurazione.

Il termometro frontale è altrettanto immediato, basta metterlo a contatto con la fronte per effettuare la misurazione in tempo reale. Esistono, infine, dei termometri a distanza che rilevano la febbre anche a distanza, basta indirizzare il puntatore ottico sulla parte centrale della fronte. Basta attendere il bip, che è pressoché immediato, per conoscere il grado di temperatura corporea. Se volete approfondire la vostra conoscenza sul ‘pianeta termometri’ in generale, vi consigliamo una ‘full immersion’ nel portale web a tema https://www.miglioretermometro.it/.